Nailympics: le Olimpiadi della nail art

Nailympics, Milano, ottobre 2017: il campo di battaglia per sfidarsi a colpi di gel e manicure da Oscar.

Nailympics

Mai sentito parlare di Nailympics? Anche chiamate Nailympion, si tratta delle Olimpiadi dedicate alla nail art. Nail artist di tutto il mondo partecipano alla manifestazione per sfidarsi a colpi di tecnica e creatività. Si svolgono in diverse nazioni: Spagna, Corea, Svizzera, Gran Bretagna, Australia e sì, anche in Italia.

Chi ha portato le Nailympics in Italia



In Italia le Nailympics sono arrivate grazie ad Antonio Sacripante, nail artist di grande fama che ha partecipato a importanti baskstage delle sfilate di Milano e New York. L’ultima edizione ha avuto luogo all’inizio di quest’anno e si prevede un’altra entusiasmante edizione l’anno prossimo, a Milano, nel mese di ottobre.

Antonio Sacripante e La Pina Nailympics 2014
Antonio Sacripante e La Pina – Nailympics 2014

Di che cosa si tratta

Le Nailympics sono una competizione che da regolamento prevedono tre divisioni:

  1. nail artist professionisti che non hanno mai partecipato alla competizione o studenti che si sono classificati al primo posto nelle propria divisione;
  2. nail artist che hanno già partecipato classificandosi fra i primi tre nella divisione 1 oppure al secondo o terzo posto in divisione 2;
  3. nail artist che si sono classificati al primo posto nella divisione 2;

Una sezione a parte è dedicata alle squadre: “Team Trophy”  e “Student Team Trophy” divise fra professionisti e studenti.

Ciascun concorrente dà prova delle sue abilità in un gran numero di specialità: dalla Fantasy Nail Art alla French Sculpture o dalla Gel French Sculpture alla Nail Art Embellishment.

Per chi non ama la pressione della gara è possibile partecipare alle Nailympics in altre vesti: ossia quelle di giudice internazionale. Proprio in questo mese si stanno svolgendo le selezioni e per ulteriori dettagli potete visitare la pagina Facebook Nailympion Italy.

Cosa si vince

Come ogni competizione al termine vengono consegnati i premi: medaglie e trofei per i primi tre classificati; per tutti gli altri un attestato di partecipazione. Ci sono anche premi in denaro, ad esempio: per i “Winner of Winners” è previsto un premio di 1000 euro e per il “Team Trophy” 500 euro. Alla fine però ciò che conta è davvero partecipare perché non si tratta solo di esibire la propria professionalità, ma anche confrontarsi con colleghi di altri Paesi. E perché no trarre ispirazione da creazioni particolari e uniche, altamente sconsigliate per la vita di tutti i giorni!

Nailympics
Esempio di nail art
Nailympics
Nail art in gara non adatta alla vita di tutti i giorni

 

 

 

 

 

Nail art professioniste e non sono invitate a partecipare e chissà che la prossima a vincere non possa essere proprio tu!