Nail art in pizzo: come realizzare una manicure originale e versatile

0
299

In questi ultimi tempi la manicure, oltre ad essere un modo per prendersi cura di sè e delle proprie mani, è divenuta una vera e propria arte, tanto da parlare di nail art e nail artist, da realizzare in moltissime tecniche.

La nail art in pizzo è una di queste.

Si tratta di una manicure veramente chic ed elegante, realizzabile grazia a moltissime tecniche come il decoupage, utilizzando pizzo vero, oppure il disegno a mano libera.

Per chi, però, non avesse abbastanza dimistichezza con pennelli, colla e precisione, oggi parleremo della tecnica più semplice a cui ricorrere in questo caso, ottenuta grazie all’applicazione di adesivi che riproducono perfettamente l’effetto pizzato.

Quando sfoggiare questa manicure

Diffidate da chi sostiene che questa manicure sia particolarmente vincolante: la scelta di colori con cui realizzarla è fortemente determinante per il risultato finale.

Infatti, la nail art in pizzo total white potrebbe essere perfetta per una sposa, a differenza, invece, del pizzo nero che, accostato a colori come il rosso o il bordeaux, diventa assolutamente trasgressiva e sensuale. L’accostamento tra il pizzo bianco e le tonalità pastello è ideale per la primavera, mentre il pizzo in bianco, rosso o oro, è un alleato vincente per realizzare una manicure natalizia insolita, ma appropriata al tempo stesso.

Occorrente:

  • adesivi effetto pizzo
  • bastoncino in legno d’arancio
  • smalto top coat
  • smalto base
  • smalto colorato
  • pinzette per ciglia
  • forbicine per unghie

Prima fase

La prima fase inizia con lo stendere lo smalto base su tutto il letto ungueale. Lasciate asciugare bene e poi, con l’aiuto delle pinzette per ciglia, staccate l’adesivo effetto pizzo dalla carta e adattatelo il più possibile alla forma della vostra unghia, ritagliandolo con le forbicine per unghie.

Seconda fase

A questo punto della manicure appoggiate l’adesivo effetto pizzo sull’unghia e, aiutandovi con il bastoncino in legno d’arancio, fatelo aderire perfettamente in ogni suo punto al letto ungueale. Lasciate asciugare per qualche minuto prima di passare alla fase finale.

Terza fase

L’ultima fase è quella più semplice da realizzare dato che consiste nello stendere lo smalto top coat e far sì che l’adesivo aderisca ancor di più all’unghia rendendo più difficile da capire al primo sguardo che non si tratti di pizzo vero.

Et voilà, la vostra manicure in pizzo è pronta per essere sfoggiata!

 

 

 

 

Commenti