Unghia incarnita: i rimedi per combatterla

0
695

Tra le varie patologie che colpiscono l’unghia c’è quella dell’unghia incarnita.

Dal dolore all’infezione, una banale lesione può trasformarsi in una vera e propria condizione grave tanto da richiedere l’intervento di uno specialista e un trattamento chirurgico.

Ovvi, però, vi proponiamo dei consigli di mantenimento e dei rimedi naturali per non incappare in questa spiacevole situazione.

unghia-incarnitaLe cause

Sono molte le cause che possono portare alla formazione di un’unghia incarnita: calzature scomode, calzini sintetici che stimolano una sudorazione esagerata, cuciture che fanno pressione sull’unghia, scarsa igiene del piede e molto altro ancora.

Tutti elementi che contribuiscono a modificare l’andamento dell’unghia, costringendola a una crescita nelle carni.

Una causa molto diffusa consiste nell’errata cura dell’unghia. Spesso si è portati a credere, infatti, che un taglio arrotondato sia più idoneo. In realtà, se non eseguito correttamente, proprio l’arrotondamento ai lati favorisce la penetrazione nei tessuti circostanti: meglio allora un taglio squadrato che garantisca la crescita dell’unghia nella sua naturale sede.

Occhio anche alla lunghezza: tagli molto corti, per quanto comodi con le calze o per lo sport, accelerano il disturbo.

Rimedi Naturali

Come già accennato, la cura chirurgica è una delle soluzioni più appropiate per risolvere il problema dell’unghia incarnita, ma ci raccomandiamo di rivolgervi ad un esperto.

Esistono anche alcuni rimedi naturali utili per ridurre la sintomatologia, come il gonfiore o il dolore, anche se l’unghia incarnità continuerà a crescere in modo anomalo finchè non verrà opportunatamente corretta.

  • Sale e bicarbonato:

Effettuare dei pediluvi di sale e bicarbonato di frequente può allontanare il rischio che questa si incarni.

  • Malva:

La malva è un ottimo lenitivio e sfiammante utile per ridurre il gonfiore e gli arrossamenti. Può essere applicata con una garza imbevuta a tampone.

  • L’olio d’oliva:

Per il lavaggio quotidiano è utile ricorrere ad una miscela composta da un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e di tea tree oil: questo preparato ha il potere di rimuovere la pelle in eccesso, lascia i tessuti morbidi e ammorbidisce l’unghia.

  • Il pomodoro:

Il rimedio della nonna per eccellenza poichè pare che il pomodoro abbia dell precise proprietà antibatteriche e sfiammanti. Si usa soprattutto la polpa, da applicare con una garza sterile e tamponare leggermente.

 

Commenti