Combattere i brufoli: i consigli per prevenirne la comparsa

0
149

I brufoli sono il tuo cruccio?

Vorresti avere una pelle liscia e senza imperfezioni?

Ricordati: prevenire è meglio che curare.

Risultati immagini per i brufoli

Infatti la prevezione è molto importante per combattere la comparsa dei brufoli, ma anche dei foruncoli, dei punti neri, delle macchie, dei punti bianchi e dell’acne.

In alcuni casi, soprattutto nelle donne, si riscontra un peggioramento dei brufoli intorno ai 20-30 anni di età, proprio nel periodo in cui si pensa che debbano scomparire. In casi particolari, inoltre, i brufoli possono comparire per la prima volta anche a 30-40 anni di vita.

Avere i brufoli, comunque, comporta una sensazione di malessere ed imbarazzo generale, perciò è molto importante conoscere le caratteristiche di questo sintomo che si manifesta quando i pori e la pelle si intasano.

Sotto la pelle, infatti, ci sono numerose ghiandole sebacee che producono il sebo, una sostanza oleosa che ha il ruolo di mantenere l’elasticità della pelle. Il sebo raggiungere la superficie dei pori, i quali contengono i follicoli dei capelli che con l’andare del tempo possono ostruirsi a causa dell’accumulo di detriti cellulari e di sebo.

In questo caso si assiste alla situazione ideale per la crescita e la proliferazione del batterio propionibacterium acnes, che si manifesta ai nostri occhi con il tipico foruncolo sulla nostra pelle.

Risultati immagini per i brufoli

In realtà, la malattia dei pori e della pelle può essere determinata da diversi fattori, di cui i più importanti e diffusi sono:

  • L’ereditarietà: solitamente in famiglia c’è o c’è stato qualcuno che abbia avuto gli stessi problemi
  • L’assunzione di farmaci particolari: soprattutto i corticosteroidi contribuiscono, infatti, il formarsi delle imperfezioni cutanee
  • La modificazione ormonale: si tratta di una causa legata al ciclo mestruale, nel caso delle donne, e alla pubertà, nel caso degli uomini
  • L’inquinamento atmosferico e l’umidità: spesso sottovalutate, sono due cause che invece influiscono particolarmente sulla fuoriuscita dei brufoli
  • L’eccessivo stress prolungato: varia da soggetto a soggetto, ma è spesso una causa associata a questo sintomo
  • L’utilizzo di alcuni prodotti cosmetici: quelli troppo oleosi o a base siliconica provocano la produzione eccessiva di sebo
  • Schiacciare i brufoli: anche se si tratta di una tentazione apparentemente irresistibile, schiacciare i brufoli, specialmente nel modo sbagliato, è dannoso ed inutile. Non se ne migliora l’aspetto nè li fa guarire più in fretta, ma si contribuisce a creare cicatrici e a diffondere le infezioni.

 

Commenti